Atelettasia polmonare: cosa fare se non hai niente da respirare

Tosse

L'atelettasia è una condizione patologica in cui il tessuto polmonare perde la sua ariosità e collassa, riducendo (talvolta significativamente) la sua superficie respiratoria. Il risultato della caduta di una parte del polmone è una riduzione dello scambio gassoso con un aumento dei fenomeni di carenza di ossigeno nei tessuti e negli organi, a seconda del volume dell'area che ha perso la sua ariosità.

La disattivazione del lobo inferiore destro o sinistro riduce la capacità polmonare del 20%. L'atelettasia del lobo medio la riduce del 5%, e uno dei segmenti di uno qualsiasi dei lobi apicali - del 7,5%, costringendo a includere nei meccanismi compensativi del lavoro, che si manifestano sotto forma di sintomi caratteristici dell'atelettasia.

Allo stesso tempo, l'atelettasia non deve essere confusa con le zone di ipoventilazione fisiologica dei polmoni quando una persona sana è a riposo, che non richiede il consumo attivo di ossigeno dall'aria.

Meccanismo di formazione di atelettasia polmonare e sue cause

1. Restringimento locale del lume dell'albero bronchiale:

  • In caso di compressione della parte esterna del tumore polmonare, situata vicino al bronco;
  • Con un aumento locale dei linfonodi, che accompagna i processi infiammatori e neoplastici;
  • Quando i processi che si verificano nella parete del bronco (bronchite con aumento della formazione di muco o scarico di pus, un tumore bronchiale con crescita nel lume della nave);
  • Contatto con corpi estranei (aspirazione del vomito, in caso di soffocamento).

Di norma, questo meccanismo è implementato con broncospasmo riflesso aggiuntivo (contrazione della muscolatura liscia dei bronchi), che restringe ulteriormente le vie respiratorie.

2. Crollo del tessuto polmonare:

  • Riducendo la pressione dell'aria all'interno degli alveoli (violazione della tecnica di inalazione dell'anestesia);
  • Brusco cambiamento nella pressione dell'aria ambientale (atelettasia dei piloti da combattimento);
  • Produzione ridotta o mancanza di tensioattivo, che porta ad un aumento della tensione superficiale della parete interna degli alveoli, causandone la diminuzione (sindrome da distress respiratorio del neonato);
  • Pressione meccanica sul polmone per contenuto patologico localizzato nelle cavità pleuriche (sangue, idrotorace, aria), un cuore ingrossato o un grande aneurisma dell'aorta toracica, un grande fuoco di danno tubercolare al tessuto polmonare;
  • Se la pressione interstiziale supera la pressione intraalveolare (edema polmonare).

3. Soppressione del centro respiratorio nel cervello

Si manifesta con lesioni cerebrali traumatiche, tumori, anestesia generale (per via endovenosa, inalazione), eccesso di ossigeno durante la ventilazione meccanica, sovradosaggio di sedativi.

4. Violazione dell'integrità del bronco con un'azione meccanica simultanea rapida su di esso

Osservato durante l'intervento chirurgico (legatura del bronco come metodo di trattamento chirurgico per la tubercolosi) o in caso di lesione (rottura).

5. Malformazioni congenite

Ipoplasia e aplasia dei bronchi, presenza di setti tendinei sotto forma di valvole intrabronchiali, fistola tracheale esofagea, difetti del palato molle e duro.

Con tutte le pari opportunità, le seguenti persone hanno un aumentato rischio di atelettasia polmonare:

  • il fumo;
  • Avere un sovrappeso;
  • Soffrendo di asma e fibrosi cistica.

Classificazione dell'atelettasia polmonare

A seconda della sequenza di coinvolgimento dei polmoni nel processo patologico:

Primaria (congenita)

Si manifesta nei bambini, più spesso immediatamente dopo la loro nascita, quando non c'è una piena espansione dei polmoni con il primo respiro. Oltre alle già descritte anomalie dello sviluppo intrauterino dei polmoni e alla produzione insufficiente di tensioattivo, all'aspirazione del liquido amniotico, il meconio può diventare la causa della sua insorgenza. La principale differenza di questa forma è l'assenza iniziale di aria dall'ambiente nell'area crollata del tessuto polmonare.

Secondario (acquisito)

Questa forma di atelettasia si pone come una complicazione di malattie infiammatorie, neoplastiche degli organi respiratori e di altri sistemi, nonché lesioni al torace.

Varie forme di atelettasia polmonare

Secondo il meccanismo dell'occorrenza, tra le forme acquisite di atelettasia, ci sono:

Atelettasia ostruttiva

Osservato con una diminuzione dell'area della sezione trasversale del bronco per le ragioni sopra menzionate. L'otturazione del lume può essere completa o parziale. L'improvvisa chiusura del lume a contatto con un corpo estraneo richiede un'azione immediata per ripristinare la pervietà dell'albero bronchiale, per la ragione che con ogni ora di ritardo diminuisce la probabilità di uno spasmo collassato dei polmoni. Il recupero della ventilazione polmonare nei casi in cui l'ostruzione completa del bronco è durata più di tre giorni non si verifica.

Atelettasia di compressione

Si verifica con un impatto diretto sul tessuto polmonare stesso. Una forma più favorevole in cui è possibile il pieno recupero della ventilazione anche dopo un periodo di compressione piuttosto lungo.

Atelettasia funzionale (distensione)

Si verifica in aree di ipoventilazione fisiologica (segmenti polmonari inferiori):

  1. In pazienti costretti a letto;
  2. Sofferenza di interventi chirurgici pesanti e lunghi;
  3. Con un'overdose di barbiturici, sedativi;
  4. Con una restrizione arbitraria del volume dei movimenti respiratori, che è causato da una grave sindrome da dolore (fratture costali, pleurite, peritonite);
  5. In presenza di alta pressione intra-addominale (ascite di varia origine, stitichezza cronica, flatulenza);
  6. Con la paralisi del diaframma;
  7. Malattie demielinizzanti del midollo spinale.

Atelettasia mista

Con una combinazione di diversi meccanismi di origine.

A seconda del livello di ostruzione dei bronchi e l'area della caduta del polmone si distinguono:

  • Atelettasia del polmone (destra o sinistra). Costrizione a livello del bronco principale.
  • Atarectasia lobare e segmentale. Sconfitta a livello del lobare o dei bronchi segmentali.
  • Atelettasia sottosegmentale. Otturazione a livello del 4-6 dei bronchi.
  • Atelettasia discoidale. Le atelettasche del disco si sviluppano a seguito della compressione di diversi lobi che si trovano nello stesso piano.
  • Atelettasia lobulare. La loro causa è la compressione o l'otturazione dei bronchioli terminali (respiratori).

Segni di atelettasia polmonare

La luminosità dei sintomi, a causa della quale si può sospettare l'insorgenza di atelettasia nei polmoni dipende da una serie di ragioni:

  1. Velocità di compressione del tessuto polmonare (emette atelettasia acuta e progressivamente crescente);
  2. Il volume (dimensione) disattivato dalla ventilazione della superficie respiratoria dei polmoni;
  3. localizzazione;
  4. Il meccanismo dell'occorrenza.

Mancanza di respiro

È caratterizzato da un aumento nella frequenza di inalazione ed espirazione al minuto, un cambiamento nella loro ampiezza e un'aritmia dei movimenti respiratori. Inizialmente, la sensazione di mancanza d'aria si verifica durante l'esercizio. Con un aumento o una grande area primaria di atelettasia, la mancanza di respiro appare da sola.

Dolore al petto

Attributo facoltativo. Appare più spesso quando colpito nella cavità pleurica dell'aria.

Cambiamento nel colore della pelle

Causato da un eccesso di anidride carbonica nei tessuti. Nei bambini, soprattutto, il triangolo naso-labiale diventa blu. Negli adulti compare la cianosi delle dita degli arti (acrocianosi), la punta del naso.

Cambiamenti nelle prestazioni cardiovascolari

  • Aumenti del polso (tachicardia);
  • Dopo un aumento a breve termine della pressione sanguigna nelle fasi iniziali, si verifica la sua diminuzione.

I bambini hanno anche sintomi marcati, che sono più pronunciati nei neonati con atelettasia primaria. Sono uniti da contrazioni facilmente osservate degli spazi intercostali quando inspirano dal lato del polmone interessato, così come la retrazione dello sterno quando l'aria entra nei polmoni.

diagnostica

Nel caso della diagnosi medica, oltre ai sintomi che sono evidenti al paziente, possono essere rilevati i seguenti segni di atelettasia:

  1. Il suono quando si tocca il torace (percussioni) nell'area di atelettasia diventa più corto e meno risonante (opacità) in contrasto con il più "incassato" nelle aree circostanti.
  2. Indebolimento o completa mancanza di respiro durante l'auscultazione nella proiezione di atelettasia, asimmetria nei movimenti del paziente e nella metà sana del torace.
  3. Con atelettasia, che copre tutti o quasi tutti i polmoni, il cuore si muove verso l'organo collassato. Questo può essere identificato dalla percussione dei bordi del cuore, da un cambiamento nella localizzazione della zona di impulso apicale e dall'auscultazione del cuore.

Va anche ricordato:

  • I sintomi di atelettasia si verificano sullo sfondo di una malattia sottostante già esistente, a volte peggiorando le condizioni generali già critiche del paziente.
  • La caduta del segmento (in alcuni casi anche un lobo) del polmone per il paziente può passare inosservata. Tuttavia, sono proprio queste piccole aree cadute che possono diventare i primi focolai di polmonite, che sono difficili per questi pazienti.

L'esame a raggi X degli organi del torace aiuta a chiarire la presenza di atelettasia, la sua localizzazione e il volume per determinare la tattica del trattamento. Viene eseguito in almeno due proiezioni. Nei casi più difficili, la tomografia viene utilizzata per diagnosticare i casi.

Segni radiologici, sospettando la presenza di atelettasia:

  1. Il cambiamento di densità (oscuramento) dell'ombra dell'area compressa dei polmoni rispetto ai tessuti circostanti, spesso ripetendo i contorni di un segmento, lobo;
  2. Cambiando la forma della cupola del diaframma, lo spostamento del mediastino e le radici dei polmoni nella direzione di atelettasia;
  3. La presenza di segni funzionali di broncostenosi (facoltativo, se il meccanismo di atelettasia non è ostruttivo);
  4. La convergenza delle ombre del bordo sul lato interessato;
  5. Scoliosi della colonna vertebrale con la direzione del rigonfiamento nella direzione di atelettasia;
  6. Ombre a strisce sullo sfondo di aree invariate (atidectasia discoidale) dei polmoni.

Atelettasia del lobo medio del polmone destro su una radiografia

Prognosi per atelettasia dei polmoni

Atelettasia totale improvvisa a stadio singolo (subtotale) di uno o due polmoni, che si è sviluppata a seguito di lesioni (aria che entra nel torace) o durante interventi chirurgici complessi in quasi tutti i casi, termina immediatamente nella morte o nel primo periodo postoperatorio.

L'atelettasia ostruttiva, sviluppata con un improvviso blocco di corpi estranei a livello dei bronchi principali (destra, sinistra), ha anche una prognosi grave in assenza di cure di emergenza.

L'atelettasia di compressione e distensione, sviluppata durante l'idrotorace, con la rimozione della loro causa, non lascia alcun cambiamento residuo e non modifica il volume della capacità vitale dei polmoni in futuro.

La polmonite unita, che in questi casi lascia tessuto cicatrizzato sostituendo gli alveoli collassati, può cambiare significativamente la prognosi del ripristino delle funzioni del polmone compresso.

trattamento

1. Eliminazione del meccanismo di atelettasia con il ripristino della ventilazione in queste aree

Con atelettasia ostruttiva:

Broncoscopia con la rimozione di un corpo estraneo;

  • Lavaggio della mucosa bronchiale con antibiotici, soluzioni con presenza di enzimi (acetilcisteina), antisettici;
  • Cateterismo dei bronchi con drenaggio (aspirazione) dei contenuti patologici;
  • Quando si consente lo stato - posizione di drenaggio (espettorazione, tosse attiva quando il paziente si trova sul lato sano del torace).
  • Con atelettasia da copressione:

    1. Puntura pleurica con rimozione di versamento e aria dalle cavità con eliminazione delle cause di effusione e comunicazione con l'ambiente;
    2. Trattamento chirurgico dei tumori polmonari e linfonodali, eliminazione delle formazioni addominali (cisti, ascessi, alcune forme di tubercolosi).

    In caso di atelettasia distale:

    • Ginnastica respiratoria con la creazione di alta pressione intrabronchiale (gonfiamento di palloncini);
    • Inalazione con una miscela di aria e il 5% di anidride carbonica per stimolare il centro respiratorio.

    2. Ventilazione artificiale con aggiunta di ossigeno

    Condotto con lo sviluppo di segni di insufficienza respiratoria grave.

    3. Correzione dei disturbi dell'equilibrio acido-base nel sangue

    Viene effettuata con la prescrizione di una terapia per infusione endovenosa sulla base dei dati biochimici del sangue del paziente.

    4. Terapia antibiotica

    Diretto nella prevenzione delle complicanze purulente.

    5. Terapia della sindrome

    Include l'eliminazione del fattore dolore in sua presenza, la correzione dell'attività cardiovascolare (normalizzazione dell'impulso, pressione arteriosa).

    6. Fisioterapia

    Massaggio al petto - uno dei metodi di trattamento dell'atelettasia polmonare

    Condotto per prevenire cicatrici nei polmoni, migliorare la circolazione del sangue nella zona di atelettasia. L'irradiazione UHF viene utilizzata per questo nella fase acuta e l'elettroforesi con farmaci (platifillina, aminofillina, ecc.) Viene utilizzata nel periodo di recupero.

    7. Ginnastica terapeutica e profilattica e massaggio al torace

    Mirato a migliorare il lavoro dei muscoli respiratori. Un leggero massaggio vibrante favorisce lo scarico di espettorato e muco dall'albero broncoalveolare.

    Il polmone sinistro non funziona

    Pneumologo di consultazione

    Buona giornata! mio nonno aveva 66 anni, ha avuto un intervento chirurgico un mese fa - ha bypassato un intervento chirurgico al cuore, ora ha trovato liquido nei polmoni, pompato 150 ml. Ma il polmone non funziona, cosa dovremmo fare? Età del paziente: 66 anni

    Il polmone sinistro non funziona - consultazione medica sul medico

    Qual è la conclusione, cioè, qual è la ragione. il fatto che il polmone non sia coinvolto nell'atto di respirare (atelictasis, pneumosclerosi, enfisema e così via). Non partecipa all'atto della respirazione - la proporzione del polmone, un segmento o completamente la luce non partecipa alla respirazione. Qual è la causa della pleurite essudativa? Non hai questa conclusione? Se c'è un esame radiografico del torace e una tomografia computerizzata dei polmoni, quale conclusione?

    La consultazione è disponibile tutto il giorno. L'assistenza medica urgente è una risposta rapida.

    Per noi è importante conoscere la tua opinione. Lascia un feedback sul nostro servizio

    5 segni che i polmoni non stanno bene

    Se i polmoni non stanno bene, la persona è decisamente malata. Sì, le malattie respiratorie sono spesso la prima cosa che influisce sul processo respiratorio stesso, ma non sempre i sintomi della malattia polmonare sono evidenti. Il tuo corpo potrebbe inviarti segnali di aiuto in diversi modi. Se impari a riconoscere questi segni, ti aiuterà a guarire i polmoni e a respirare con piacere.

    Qual è la causa principale dei problemi polmonari? Prima di tutto, è una malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO). In Ucraina, l'1% della popolazione è malato di questa malattia, che può essere fatale. Queste sono le statistiche per il 2013.

    Per quanto riguarda la situazione nel mondo, la BPCO è al quarto posto tra le cause di morte e sarà presto al terzo posto nella cosiddetta lista nera della morte, dice Lauren Goodman, un medico certificato e assistente professore di pneumologia e rianimazione presso il Wexner State Medical Center presso l'Ohio State University (USA).

    Le tipiche malattie che sono incluse nel concetto generale di malattia polmonare ostruttiva cronica sono le seguenti:

    L'enfisema polmonare è una condizione patologica caratterizzata da un'eccessiva ritenzione di aria nei polmoni dovuta all'espansione degli alveoli, che porta alla loro distruzione. La fibrosi cistica è una malattia ereditaria in cui si verifica la mutazione della proteina, con conseguenti disturbi nella funzione delle ghiandole della secrezione esterna. Queste ghiandole secernono muco e sudore. Il muco prodotto dalle ghiandole della secrezione esterna è necessario per inumidire e proteggere i singoli organi dall'essiccazione e dall'infezione da batteri nocivi, che è una barriera meccanica.

    Quando il muco della fibrosi cistica diventa spesso e appiccicoso, si accumula nei dotti escretori dei bronchi, del pancreas e li ostruisce. Questo porta alla moltiplicazione dei batteri, poiché la funzione di pulizia scompare. La fibrosi cistica colpisce principalmente organi come:

    La malattia polmonare interstiziale colpisce il tessuto tra le sacche alveolari nei polmoni. Questa è anche una grave malattia respiratoria.

    Se trovi almeno uno dei sintomi descritti di seguito, non cercare di ignorarli. Questi segni e cambiamenti nel benessere suggeriscono che è tempo di vedere un medico.

    1. Hai sempre meno energia

    Hai scalato le scale fino al terzo piano e allo stesso tempo hai avuto la sensazione di correre una maratona? Trovi che sei completamente incapace di fare affari regolari a casa in un giorno di riposo se non riesci a dormire durante il giorno? Le tue cellule hanno bisogno di ossigeno per produrre energia che sosterrà l'intero corpo durante il giorno. Quando non c'è abbastanza ossigeno nelle cellule, inizi a fare tutto lentamente. Inoltre, se hai un basso livello di energia, allora si forma una specie di circolo vizioso: a causa della stanchezza e della debolezza, non sei in grado di esercitare correttamente. E allo stesso tempo, a causa della mancanza di attività fisica, è difficile ricostituire la tua vitalità. Ricorda che è possibile ripristinare la salute attraverso la respirazione.

    2. Problemi respiratori e causa nei polmoni

    Potresti pensare che dopo anni, con l'età, il tipo di respirazione cambi in una persona, e spesso diventi difficile, ma non lo è. Se puoi dire chiaramente che il tempo è passato da molto tempo quando respiravi profondamente e facilmente, allora forse è il momento per il dottore di ascoltare i tuoi polmoni.

    Mancanza di respiro - una violazione della frequenza e del ritmo della respirazione, che è accompagnata da una sensazione di mancanza d'aria. La dispnea può essere associata a varie condizioni patologiche che portano a difficoltà di respirazione o espirazione. Con un apporto insufficiente di ossigeno agli organi e ai tessuti, il corpo cerca di compensare questa mancanza aumentando l'attivazione dei muscoli respiratori, il che porta ad un aumento della frequenza e del ritmo della respirazione.

    Secondo Goodman, a volte una persona sente la mancanza di aria a causa del fatto che è difficile rilasciare aria dagli organi respiratori e allo stesso tempo troppa aria si accumula nel torace. Anche se non è difficile fare un'espirazione completa, il paziente ha difficoltà a respirare a causa di polmoni indeboliti. Di conseguenza, i polmoni non affrontano il loro lavoro principale: non possono fornire abbastanza ossigeno al sangue.

    Sintomi correlati:

    3. Hai confusione

    Lo sapevi che il cervello utilizza solo il 15% -20% dell'ossigeno che entra nel corpo? Perché il cervello funzioni correttamente, una persona ha bisogno di O2 per pensare adeguatamente. Il livello di ossigeno si sta rapidamente riducendo nei casi in cui i polmoni non possono normalmente erogare ossigeno al sangue e, di conseguenza, viene spesso osservata confusione. Bassi livelli di ossigeno e livelli troppo alti di anidride carbonica hanno un grave effetto negativo sulla capacità di pensare velocemente. Secondo Goodman, "a volte a causa di ciò, una persona diventa sonnolenta".

    4. Hai una perdita di peso

    Una malattia polmonare progressiva porta a un gran numero di problemi nel corpo umano, e per questo motivo, una persona potrebbe non notare nemmeno quanti chili ha perso. E non è sempre il grasso di cui ti sei sbarazzato. Secondo Goodman, nella malattia polmonare ostruttiva cronica, c'è spesso un processo infiammatorio nel corpo e, di conseguenza, i muscoli perdono peso. In questi casi, è persino difficile per una persona mangiare molto in un solo pasto, se ha difficoltà a respirare - perché il corpo dà un segnale che lo stomaco è pieno.

    Malattie correlate:

    5. Tosse per più di tre settimane

    Se la tosse non scompare ed è sempre presente nella vita di una persona, questo è un serio motivo di preoccupazione; specialmente se:

    Fumare sullo sfondo di tali sintomi terribili è un'altra ragione per l'ansia, perché tali sintomi elencati spesso segnano l'insorgenza di bronchite cronica o enfisema. Rivolgersi al proprio medico se si dispone di una tosse per più di tre settimane, soprattutto se si hanno difficoltà a respirare.

    Atelettasia polmonare

    Sintomi di atelettasia polmonare

    La gravità dei sintomi dipende dalla dimensione dell'atelettasia e dalla velocità della sua insorgenza.

    Con una grande dimensione (polmone intero, lobo polmonare) e il rapido sviluppo di atelettasia, si verifica un'insufficienza respiratoria acuta, caratterizzata dai seguenti sintomi:

    • mancanza di respiro (spesso si verifica all'improvviso);
    • dolore al petto sul lato del polmone colpito;
    • aumento della frequenza cardiaca;
    • abbassare la pressione sanguigna;
    • tinta bluastra della pelle.
    Con piccole dimensioni di atelettasia e sviluppo lento:

    • la malattia può essere asintomatica;
    • possibile mancanza di respiro.

    forma

    Ci sono atelettasia ostruttiva e compressione del polmone.

    • Ostruttiva - a causa della ridotta portata d'aria nei bronchi dovuta al blocco del lume del bronco (ad esempio espettorato, corpo estraneo, tumore).
    • Compressione - associata alla compressione del polmone (per esempio, fluido o aria intrappolata nella cavità pleurica (la cavità formata dai fogli del rivestimento esterno del polmone)).

    motivi

    • Chiusura del lume del bronco dall'interno:
      • espettorato viscoso;
      • corpo estraneo;
      • gonfiore;
      • vomitare;
      • dal sangue.
    • La compressione del bronco dall'esterno:
      • linfonodi ingrossati;
      • tumori;
      • cisti (cavità piene di liquido).
    • Crush ("preload") del polmone:
      • aria (con pneumotorace - l'accumulo di aria nella cavità pleurica (la cavità formata dai fogli del rivestimento esterno dei polmoni));
      • fluido (pleurite essudativa - infiammazione della pleura con accumulo di liquido infiammatorio nella cavità pleurica).
    • Lesioni traumatiche di polmoni e bronchi.
    • Cambiamenti cicatriziali nei polmoni dopo malattie infiammatorie (ad esempio, tubercolosi).
    • Nel periodo postoperatorio (dopo l'anestesia).

    Il terapeuta aiuterà nel trattamento della malattia

    diagnostica

    • Analisi della storia della malattia e dei disturbi (quando appariva mancanza di respiro, dolore al petto sul lato del polmone interessato, aumento della frequenza cardiaca, con cui il paziente associa l'insorgenza di questi sintomi).
    • Analisi della storia della vita (quali malattie aveva il paziente, se avesse avuto qualche operazione).
    • Esame generale: esame della pelle, misurazione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, utilizzo di un fonendoscopio per ascoltare i polmoni.
    • Radiografia del torace, che consente di determinare la parte senz'aria del polmone.
    • Tomografia computerizzata, che consente una valutazione più dettagliata della violazione della ariosità del tessuto polmonare.
    • È anche possibile la consultazione con un pneumologo.

    Trattamento dell'atelettasia polmonare

    Il trattamento è mirato a ripristinare la pervietà delle vie aeree, ad attenuare il sito ristretto del polmone e a fornire al corpo abbastanza ossigeno.

    • Drenaggio posturale (viene data al paziente una posizione in cui è meglio rimuovere espettorato, sangue o altro fluido patologico che intasa il bronco): quando l'atelectasia è localizzata nelle sezioni superiori del polmone, in una posizione con un busto rialzato, nella parte inferiore del polmone, nella posizione con la parte terminale del corpo abbassata, sul lato opposto al polmone interessato.
    • Massaggio del torace per una migliore scarica dei contenuti patologici.
    • Broncoscopia: un dispositivo speciale viene inserito nel bronco, che consente di ispezionare le sue condizioni dall'interno e rimuovere dal suo contenuto patologico (sangue, vomito, espettorato viscoso) o corpo estraneo.
    • Inalazione di ossigeno
    • Ginnastica respiratoria.
    • Farmaci che promuovono la diluizione dell'espettorato viscoso e il suo scarico migliore (in presenza di espettorato viscoso nei bronchi).
    • Se l'atelectasia è causata dalla compressione di un polmone con fluido o aria nella cavità pleurica, vengono utilizzate punture pleuriche (puntura della cavità pleurica con un ago speciale e rimozione del fluido patologico o dell'aria).
    • Eliminazione chirurgica delle cause di atelettasia (tumore, rottura bronchiale).
    • Assunzione di antibiotici per prevenire l'insorgenza di una co-infezione.

    Complicazioni e conseguenze

    • Insufficienza respiratoria acuta (insufficienza respiratoria con forte mancanza di ossigeno nel corpo).
    • Collegare un'infezione con lo sviluppo di polmonite (polmonite) o ascesso polmonare (limitata infiammazione del tessuto polmonare con la formazione di una cavità riempita con masse purulente).
    • Con grandi dimensioni di atelettasia (compressione dell'intero polmone) e rapido sviluppo, la morte è possibile.

    Prevenzione dell'atelettasia polmonare

    • Smettere di fumare
    • Profilassi postoperatoria - misure volte a mantenere le vie aeree libere:
      • esercizi di respirazione;
      • massaggio al petto;
      • frequente cambiamento della posizione del corpo in pazienti costretti a letto;
      • se possibile, recupero precoce dal letto nel periodo postoperatorio (i termini specifici sono risolti individualmente per ciascun paziente).

    Cosa fare con l'atelettasia del polmone?

    • Scegli un medico generico adatto
    • Superare i test
    • Ottieni un trattamento dal medico
    • Segui tutti i consigli

    Il programma "Live Healthy" dal 06/03/2012: Atelettasia del polmone. Cosa fare se non hai niente da respirare

    Atelettasia del polmone. Cosa fare se non hai niente da respirare

    Cos'è l'atelettasia polmonare, perché sorge, come affrontarla?

    Inizio della trama: 32:06

    Durata della trama: 13:04

    Rubrica: sulla medicina

    Trama: atelettasia del polmone. Cosa fare se non c'è niente
    respirare

    Data di trasmissione: 5 luglio 2012

    Controlla te stesso! Hai atelettasia polmonare?

    Hai mancanza di respiro accompagnato da tosse? Se sì, forse lo hai
    c'è atelectasia del polmone.

    Atelettasia del polmone - la caduta del polmone o parte di essa.

    I polmoni normali occupano tutto il petto. Nell'inalazione i polmoni scendono
    giù, e sull'espirazione si alzi. Nelle sezioni finali dei polmoni (alveoli)
    lo scambio di gas avviene (gli eritrociti donano ossigeno e attaccano il biossido di carbonio
    gas).

    Perché si verifica l'atelettasia polmonare?

    1. Il più delle volte atelettasia si sviluppa nelle persone con infiammazione cronica
    malattie polmonari. Queste persone tossiscono male, quindi i bronchi sono bloccati.
    tappo di muco, l'aria smette di fluire nel lobo del polmone - e
    col tempo, la proporzione diminuisce, si verifica atelettasia polmonare.

    Malattia polmonare infiammatoria cronica

    2. Una ferita penetrante può portare al collasso del polmone.

    3. malattia polmonare bollosa, in cui i polmoni si gonfiano, formando enormi
    cavità (bolle). Una rottura della bolla porta al collasso del polmone e può diventare
    causa di morte improvvisa.

    4. Corpo estraneo nel tratto respiratorio, che può ostruire
    bronchi, portare a infiammazione e lo sviluppo di atelettasia.

    Inalazione di corpi estranei

    5. Il tumore, che blocca il lume del bronco e quindi contribuisce a
    sviluppo di atelettasia polmonare.

    Sintomi di atelettasia polmonare

    Grave mancanza di respiro e dolore toracico sono i principali sintomi di atelettasia polmonare.

    Dolore al torace e grave mancanza di respiro

    Trattamento dell'atelettasia polmonare

    1. Se l'atelettasia polmonare è la causa di un polmone, allora viene rimosso.

    2. Se un corpo estraneo porta allo sviluppo dell'atleta del polmone, allora viene rimosso
    durante la broncoscopia.

    3. Se un tappo di muco diventa la causa dell'atelettasia polmonare, allora viene rimosso.
    durante la broncoscopia.

    4. Se l'atelectasia è associata alla compressione del polmone, viene eseguito il pompaggio.
    aria, a causa della quale il polmone si raddrizza.

    Prevenzione di atelettasia in persone con malattie polmonari croniche

    Prevenire lo sviluppo di atelettasia in persone con malattie croniche
    i polmoni possono essere con il massaggio a percussione.

    Massaggio a percussione provoca tosse, favorisce lo scarico di muco e
    la maggior parte previene l'ostruzione bronchiale e lo sviluppo di atelettasia.

    Il massaggio a percussione aiuta a tossire

    Il massaggio a percussione viene effettuato utilizzando un gilet speciale. procedura
    tenuto 2-3 volte al giorno e dura 15-20 minuti.

    13 cause di atelettasia polmonare, come trattare e quali sono le conseguenze?

    L'atelettasia polmonare è una malattia associata alla perdita di ariosità del tessuto polmonare. Formata in connessione con l'influenza di fattori interni. Può catturare completamente l'organo respiratorio o limitarsi a una parte di esso. Allo stesso tempo, la ventilazione alveolare è disturbata, la superficie respiratoria diminuisce, ci sono segni di carenza di ossigeno. Nella parte crollata del polmone si creano le condizioni per lo sviluppo di processi infiammatori, fibrosi e bronchiectasie. Complicanze emergenti possono richiedere un intervento chirurgico quando deve essere rimossa un'area atelectasizzata.

    La caduta dell'organo respiratorio è causata anche da cause esterne. Ciò accade, ad esempio, durante la compressione meccanica. In questo caso, la malattia è chiamata collasso polmonare.

    classificazione

    Esistono diverse varietà di sindrome di atelettasia. Per origine, è diviso in primario e secondario. Il primo è diagnosticato alla nascita di un bambino, quando il polmone durante la prima inalazione non si espande completamente. La forma secondaria si forma come una complicazione dopo aver sofferto di malattie infiammatorie.

    • Ostruttiva. Formata riducendo il lume del bronco a causa di ostacoli nella forma di un corpo estraneo, un coagulo di muco, un tumore. I sintomi principali sono mancanza di respiro, tosse secca, difficoltà di respirazione. Ci sono sia collasso completo e parziale del polmone. È necessaria un'azione di emergenza per ripristinare il flusso d'aria nei bronchi. Ad ogni ora diminuisce la probabilità che l'organo respiratorio sia in grado di gestire completamente. Dopo 3 giorni, il ripristino della ventilazione diventa impossibile. Lo sviluppo della polmonite in tali condizioni è un fenomeno frequente nelle atelettasie di questo tipo.
    • Compressione. Ha una prospettiva più favorevole. Anche dopo un lungo periodo di compressione del tessuto polmonare, la ventilazione può essere completamente ripristinata. Questo tipo di malattia si verifica con l'apparizione nella cavità pleurica di un volume patologico di fluido infiammatorio, che porta alla compressione del tessuto polmonare. I sintomi stanno aumentando gradualmente. Manifestata sotto forma di dispnea mista, quando l'inalazione e l'espirazione sono difficili.
    • Distanze (funzionali). Formata nei lobi inferiori. Il tipo di malattia è associato a una violazione del meccanismo di respirazione. Il più suscettibile ad esso sono i pazienti che sono a riposo a letto prolungato. La patologia si verifica quando si tenta di limitare i movimenti respiratori a causa di sensazioni dolorose associate a una costola fratturata o una pleurite. L'atelettasia del polmone, causata da un ictus, si chiama contrattile.
    • Contrazione. È formato come risultato della proliferazione del tessuto connettivo, che porta alla compressione della cavità pleurica e dei reparti adiacenti.

    Separatamente è necessario assegnare atelectasis del lobo medio del polmone destro. Il bronco del lobo medio, essendo il più lungo, il più soggetto al blocco. La malattia è caratterizzata da tosse con espettorato, accompagnata da febbre e respiro sibilante. La malattia è particolarmente acuta quando il lobo superiore del polmone destro è interessato.

    La sostituzione del tessuto connettivo collassato è chiamata fibroatelectasis.

    In alcune fonti mediche, l'aspetto contrattile di questa malattia si distingue quando la dimensione degli alveoli diminuisce e quando gli spasmi del bronco o del trauma provocano una tensione superficiale.

    • Discoid quando si verifica la compressione di diversi lobi.
    • Atelettasia sottosegmentale. Può provocare un'ostruzione completa nel polmone sinistro o destro.
    • Lineare.

    Secondo l'International Classification of Diseases atelectasis ha assegnato il codice J98.1.

    Cause di malattia

    L'atelettasia congenita è associata alla penetrazione del liquido amniotico, del muco, del meconio negli organi respiratori. È promosso dallo sviluppo del trauma intracranico dalla nascita.

    • Compressione a lungo termine del sistema respiratorio dall'esterno.
    • Reazioni allergiche
    • Ostruzione del lume di uno o più bronchi.
    • La presenza di tumori di diversa natura, che porta alla compressione del tessuto polmonare.
    • Occlusione del bronco con un oggetto estraneo.
    • Grandi quantità di muco possono portare ad atelettasia.
    • Tra le cause di fibroelettasia - pleuropolmonite, tubercolosi.
    • Malattie respiratorie - pneumotorace, pleurite in forma essudativa, gemotorace, chilotorace, pyothorax.
    • Continua a lungo a riposare.
    • Costole fratturate
    • Farmaci incontrollati
    • Sovrappeso.
    • Fumo.

    Aumento del rischio di atelettasia nelle persone di età superiore a 60 anni, così come i bambini di età inferiore ai 3 anni.

    sintomi

    I sintomi luminosi si manifestano a seconda della quantità di polmoni a cui si estende il processo patologico. Con la sconfitta di un segmento di patologia polmonare può essere quasi asintomatico. Rilevalo in questa fase aiuta solo i raggi X. La manifestazione più pronunciata della malattia è osservata in atelettasia del lobo superiore del polmone destro. Quando il lobo medio è interessato, l'esame rivela un aumento del diaframma.

    • Mancanza di respiro che si verifica durante l'attività fisica e a riposo.
    • Sensazioni dolorose Con la sconfitta del polmone destro - sul lato destro, e viceversa.
    • Aumento della frequenza cardiaca
    • Diminuzione del tono del sangue.
    • Tosse secca
    • Cianosi.

    Questi sintomi sono ugualmente caratteristici di pazienti adulti e bambini.

    video

    Video - Cosa fare con atelettasia polmonare

    diagnostica

    La diagnosi primaria comprende anamnesi, esame fisico, valutazione della pelle, misurazione del polso e della pressione sanguigna.

    Il metodo principale per diagnosticare la sindrome da atelettasia polmonare è la radiografia. La radiografia mostra segni di collasso del tessuto polmonare.

    • Un'eclissi di carattere uniforme nell'area colpita. Le sue dimensioni e la sua forma possono variare a seconda del tipo di malattia. Un'ampia eclissi, rilevata dai raggi X, indica una comune atelettasia del polmone, un segno di subsegmental - un'eclissi, che assomiglia a un triangolo oa un cuneo. La distinzione si trova nella parte inferiore del sistema respiratorio, più vicino al diaframma.
    • Corpi offset. A causa della pressione esercitata dal lato colpito, con atelettasia da compressione, gli organi mediastinici situati tra i polmoni sono spostati sul lato sano. Per l'otturatore, al contrario - con una lesione del polmone destro, uno spostamento verso destra è caratteristico, e la sinistra - a sinistra.

    I raggi X aiutano a scoprire dove gli organi vengono spostati durante la respirazione e durante la tosse. Questo è un altro fattore che determina il tipo di malattia.

    A volte i raggi X devono essere integrati con tomografia computerizzata e broncoscopia. Per quanto riguarda i polmoni, il grado di deformità bronchiale, lo stato dei vasi è determinato dalla broncografia, dall'angiopulmonografia.

    Metodi di trattamento

    Quando viene rilevata atelectasia nei neonati, le vie aeree vengono pulite aspirando il contenuto con un catetere. A volte è necessaria la respirazione artificiale.

    Il regime di trattamento per atelettasia polmonare della forma secondaria è fatto per ogni paziente individualmente, tenendo conto del fattore eziologico.

    • Broncoscopia terapeutica per eliminare l'ostruzione del bronco, quando la causa della malattia è la presenza di un oggetto estraneo o di una massa di muco.
    • Lavaggio con agenti antibatterici.
    • Lavaggio broncoalveolare - riabilitazione dei bronchi mediante il metodo endoscopico. Condotto con l'accumulo di grandi quantità di sangue o pus.
    • Aspirazione tracheale.
    • Drenaggio posturale Quando l'atelectasia è localizzata nelle sezioni superiori, al paziente viene data una posizione sollevata, se in quelle inferiori - sul lato con il lato abbassato sul lato opposto rispetto al polmone interessato. Questo può essere il lato destro o sinistro.

    Indipendentemente dalla natura della malattia, al paziente vengono prescritti farmaci anti-infiammatori, esercizi di respirazione, massaggi a percussione, ginnastica leggera e fisioterapia.

    Non puoi auto-medicare, cercando di eliminare l'atelettasia con la medicina tradizionale. Successivamente, la ricerca di un aiuto medico complica e prolunga il processo di trattamento. Se i metodi conservativi non danno un risultato positivo, è necessario ricorrere all'intervento chirurgico, nel quale viene rimossa la parte interessata del polmone.

    prevenzione

    • Aderire a uno stile di vita sano.
    • Nel periodo di recupero dopo aver sofferto di malattie broncopolmonari, seguire tutte le raccomandazioni del medico.
    • Controlla il tuo peso.
    • Non prendere medicine senza la prescrizione del medico.
    • Regolarmente esaminati ai fini della prevenzione

    Il successo del trattamento dipende dalla causa dell'atelettasia e dalle misure tempestive adottate. La forma lieve della malattia è curata rapidamente.

    Nella malattia grave, così come nella sua forma fulminea, spesso si verificano complicazioni che a volte portano alla morte.

    Atelettasia polmonare

    Il primo sito di pneumologia, bronhi.com, spiega atelettasia polmonare come una malattia in cui si perde l'ariosità del polmone, portando a un declino e alla perdita del processo di scambio di gas. Le cause sono notate nel blocco dei canali respiratori con muco, corpi estranei o compressione dei polmoni con un liquido, aria.

    Sintomi: mancanza di respiro, insufficienza respiratoria, polso rapido e dolore toracico. La diagnosi rivela il sito di declino e cause. Il trattamento viene eseguito nella direzione di eliminare le cause, lisciando il polmone e normalizzando il contenuto di ossigeno.

    Incapacità di respirare a pieni polmoni

    Un uomo respira, quasi senza accorgersene. Il processo fisiologico procede facilmente e naturalmente. Dovrebbe essere così. Ma nella pratica medica ci sono situazioni diffuse in cui la respirazione è difficile. Poi ci sono problemi significativi per il funzionamento del corpo. La sensazione di mancanza di aria ossessiona alcune persone, impedendo loro di svolgere le loro attività abituali, il che porta a un deterioramento della qualità della vita. Ed è molto importante capire perché questo sta accadendo.

    Cause e meccanismi

    I pazienti che non riescono a respirare con i polmoni pieni dovrebbero assolutamente visitare un medico. Non c'è altro modo per scoprire la causa delle violazioni. Solo uno specialista è in grado di condurre una diagnosi completa e dire cosa ha causato il problema. Dopotutto, infatti, gli stati accompagnati da un sintomo simile sono numerosi. Molto spesso stiamo parlando di una sorta di patologia associata all'ipossia. Ma la lesione può essere a un livello diverso: ventilazione dell'aria, diffusione di gas, circolazione del sangue e assorbimento di ossigeno da parte dei tessuti.

    Dal momento che la respirazione è vitale per il corpo, identificare le cause della sua violazione dovrebbe essere il compito principale del medico. Nel processo di diagnosi differenziale è necessario considerare la patologia seguente:

    1. Respiratorio (asma, polmonite, bronchite ostruttiva, pleurite essudativa, atelettasia, pneumotorace).
    2. Cardiovascolare (malattia ischemica, insufficienza cardiaca, tromboembolia, distonia neurocircolatoria).
    3. Neuromuscolare (miastenia, neuropatia).
    4. Scambio metabolico (sindrome di Pickwick).
    5. Anemia (carente, emolitica, ipoplastica).
    6. Infezioni e intossicazioni (botulismo, avvelenamento da cianuro, mercurio).
    7. Lesioni toraciche (contusioni, fratture costali).

    Ma l'insoddisfazione per l'inalazione è anche caratteristica di altre situazioni. Ad esempio, appare come risultato di una cattiva forma fisica e indica solo un aumento del carico sul sistema respiratorio e cardiaco. La difficoltà fisiologica di respirazione appare in donne in gravidanza in un periodo tardivo. In questo caso, il sintomo è associato alla restrizione delle escursioni del diaframma a causa dell'utero allargato e passa dopo 37 settimane, quando l'organo cade sotto la cavità pelvica. Pertanto, la delucidazione della causa viene effettuata da un sondaggio completo.

    L'origine della difficoltà respiratoria è associata a varie condizioni patologiche che si verificano con disturbi nel lavoro di molti sistemi. Ma ci sono ragioni fisiologiche.

    sintomi

    Secondo la terminologia medica, la sensazione di mancanza di aria è chiamata mancanza di respiro. In questo caso, sia l'inspirazione che l'espirazione possono essere difficili. Tra le altre caratteristiche del sintomo, vale la pena notare:

    • Espressività (forte, moderata o debole).
    • Frequenza (rara o quasi costante).
    • Dipendenza da fattori esterni (attività fisica, stress emotivo).

    La dispnea è una manifestazione di molte malattie. E per fare una diagnosi preliminare, è necessario prestare attenzione ai sintomi associati. Solo una valutazione completa dei dati soggettivi (reclami, anamnesi) e dei risultati dell'esame obiettivo (esame, palpazione, percussione, auscultazione) fornirà un'opportunità per formare una visione olistica del quadro clinico della malattia.

    Patologia respiratoria

    L'aria inalata passa attraverso le vie respiratorie, la cui patologia diventa il primo ostacolo sul suo cammino. Spasmo dei bronchi, enfisema, aria o fluido nella cavità pleurica, infiltrazione e collasso del tessuto alveolare sono i principali ostacoli per il passaggio dell'aria e il riempimento con i polmoni. Ogni malattia ha le sue caratteristiche caratteristiche, ma dai segni generali, oltre alla mancanza di respiro, si può notare quanto segue:

    • Tosse (secca o umida).
    • Escrezione dell'espettorato (muco, purulento).
    • Dolori toracici (all'altezza dell'inalazione, quando si tossisce).
    • Aumento della temperatura corporea.

    Nell'asma bronchiale, la difficoltà di espirazione assume la forma di soffocamento. Il paziente è in una posizione forzata: in piedi o seduto con una fissazione della cintura della spalla. La sua faccia è gonfia, le vene del collo sporgono, c'è l'acrocianosi. Il respiro sibilante è udibile da lontano. Il torace, come la bronchite ostruttiva, è gonfio (a forma di botte), perché i pazienti espirano male. Va notato che il dolore causato dalla pleurite è alleviato quando il paziente si trova sul lato affetto. Questo li distingue dagli altri, come quelli associati alla broncopolmonite.

    La patologia respiratoria è accompagnata da varie percussioni e fenomeni auscultatori. L'asma e l'enfisema sono caratterizzati da un suono timpanicamente, e la polmonite e la pleurite essudativa sono noiose. Nei polmoni, si sente il respiro sibilante (sibilo, ronzio) o bagnato (piccolo, medio-gorgogliante), crepito o rumore di attrito pleurico.

    Malattie cardiovascolari

    Se c'è una restrizione d'inalazione, è necessario pensare a malattie del cuore e vasi sanguigni. È noto che i sistemi cardiovascolare e respiratorio sono strettamente interconnessi e le violazioni in uno influenzano naturalmente lo stato dell'altro. Ridurre la contrattilità del cuore provoca alterazioni ipossiche nei tessuti, a causa delle quali il corpo deve aumentare la frequenza della respirazione. E l'insufficienza ventricolare sinistra generalmente porta ad edema polmonare quando gli alveoli sono riempiti di liquido (trasudato). Tutto ciò si riflette nei sentimenti soggettivi dei pazienti.

    La situazione più comune in cui si manifesta mancanza di respiro è la malattia coronarica. In primo luogo, si osserva con un forte sforzo fisico, poi la tolleranza ad esso diminuisce gradualmente, e arriva al punto che i sintomi si osservano da soli. Inoltre, altri segni sono caratteristici:

    • Dolore da sterno (costrittivo, pressante) che si estende alla mano sinistra.
    • Palpitazioni (tachicardia).
    • Instabilità della pressione sanguigna.

    L'infarto miocardico, a differenza dell'angina pectoris, è accompagnato da dolore che persiste dopo l'assunzione di nitrati. Con embolia polmonare si verifica cianosi nella parte superiore del corpo, tosse secca, emottisi, ipotensione, aritmie. L'attività cardiaca durante l'auscultazione può essere attenuata, si sente il rumore, alcuni toni sono amplificati.

    Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai disturbi funzionali nel sistema cardiovascolare derivanti dalla distonia neurocircolatoria (vascolare). Non hanno un substrato organico, ma portano anche molti problemi. I sintomi comuni includono:

    • Ansia e paura
    • Aumento del polso e della respirazione.
    • Diminuire o aumentare la pressione.
    • Mal di testa e cardialgia.
    • Minzione aumentata
    • Aumento della sudorazione.

    Questa condizione è accompagnata da una sensazione di inferiorità di inalazione, quando si deve fare uno sforzo in più per l'ossigenazione. Ma è difficile chiamare vera dispnea, perché non ci sono ostacoli per la normale ventilazione, la circolazione del sangue e il metabolismo nei tessuti.

    Le malattie del sistema cardiovascolare sono di grande rilevanza per la medicina pratica. E molti di loro sono accompagnati da mancanza di respiro.

    Sindrome di Pickwick

    Un alto grado di obesità, che è combinato con una diminuzione della ventilazione polmonare, è chiamato sindrome di Pickwick. Disturbi respiratori associati ad un aumento della pressione intra-addominale e, di conseguenza, alla limitazione delle escursioni diaframmatiche. Il torace non è in grado di affrontare completamente il riempimento degli alveoli con aria (tipo di errore restrittivo). Oltre alla dispnea a riposo e all'obesità visibile, il quadro clinico includerà:

    • Cianosi della pelle
    • Edema (periferico e comune).
    • Stanchezza aumentata
    • Ipertensione arteriosa
    • Sonnolenza.
    • Notte apnea del sonno.

    Tali pazienti sono spesso trovati segni di un'altra sindrome - metabolica. In aggiunta a quanto sopra, include ridotta tolleranza ai carboidrati (o diabete mellito), aumento dell'acido urico e alterazioni dell'attività fibrinolitica nel sangue.

    anemia

    L'ipossia associata a insufficiente capacità di ossigeno del sangue si verifica con anemia. Queste sono le condizioni in cui c'è una diminuzione della concentrazione dei globuli rossi e dell'emoglobina. Esistono molte varietà di anemia: con una carenza di vitamine e minerali (ferro, cianocobalamina, acido folico), una maggiore disintegrazione degli elementi formati (emolisi), interruzione della loro sintesi nel midollo osseo (ipo e aplastica). Ma i seguenti segni saranno fondamentali nel quadro clinico:

    • Debolezza generale
    • Pallore e pelle secca.
    • Vertigini.
    • Palpitazioni.
    • Mancanza di respiro
    • Fragilità dei capelli e delle unghie

    L'emolisi causa l'ittero, aumenta la milza (a causa dell'aumentato utilizzo dei globuli rossi distrutti). L'anemia aplastica è spesso accompagnata da leucoma e trombocitopenia. E questo, rispettivamente, porta al rischio di malattie infettive e manifestazioni emorragiche (lividi sulla pelle, aumento del sanguinamento).

    La dispnea è un segno caratteristico della sindrome anemica che si verifica a causa di una diminuzione della capacità di ossigeno del sangue.

    botulismo

    Quando si mangiano cibi che hanno accumulato tossina botulinica, c'è una pericolosa malattia infettiva. Questa sostanza è il veleno più forte di origine biologica. Nel botulismo, il sistema nervoso è danneggiato, in cui si verifica una trasmissione impulsiva dei muscoli, compresa quella respiratoria. E questo è accompagnato da disturbi ipossici di vario tipo (circolatorio, emicosessuale, tessuto) e dai seguenti sintomi:

    • Respirazione frequente e superficiale.
    • Debolezza muscolare, paresi e paralisi flaccida.
    • Disturbi oculomotori (prolasso palpebra superiore, visione doppia, difetti di accomodamento e convergenza, dilatazione della pupilla).
    • Disturbi bulbari (voci nasali, problemi di deglutizione, secchezza delle fauci).
    • Dispepsia (nausea e vomito, gonfiore e stitichezza).
    • Ritarda la minzione.

    L'insufficienza respiratoria diventa uno dei sintomi più formidabili che minacciano la vita del paziente. Sorge gradualmente, ma può anche verificarsi spontaneamente. Con grave ipossia si verifica gonfiore del cervello con coscienza alterata.

    Diagnostica aggiuntiva

    La persona che dice al medico: "Non riesco ad inalare" è il paziente che deve essere esaminato per primo. E in molte condizioni con gravi disturbi, sono necessarie misure urgenti, quindi la diagnostica può essere eseguita sotto pressione temporale. Sulla base della conclusione preliminare di un medico, sono necessarie diverse procedure:

    1. Test clinici del sangue e delle urine.
    2. Analisi biochimiche del sangue (indicatori di infiammazione, composizione del gas, spettro lipidico, coagulogramma).
    3. Cultura batteriologica delle feci e masse emetiche.
    4. Radiografia del torace.
    5. Elettrocardiogramma.
    6. Ultrasuoni del cuore con doppler.
    7. Angiografia.
    8. Neuromyography.
    9. Polisonnografia.

    Specialisti alleati aiutano a determinare la causa della mancanza di respiro: pneumologo, cardiologo, ematologo, endocrinologo, infectiologist, traumatologist e tossicologo. Qualsiasi condizione con sintomi simili è soggetta ad un'accurata diagnosi differenziale. E solo dopo aver ricevuto informazioni convincenti è una conclusione fatta su una particolare malattia. E in base ai risultati, sono previste misure terapeutiche per ciascun paziente.